FORUM

Benvenuti su questo forum dove si parla di apicoltura e di tutto quello che riguarda il mondo delle api.
Simpleforum: Apicoltura AAAB (Sono presenti 2245 Messaggi)
Invia un Nuovo MessaggioVisualizza : completa   anteprima  intestazioni aggiorna
Pagina 110 di 113  inizio | precedente | successivo | fine
Messaggio
RE: RE: RE: RE: RE: telaini da svuotarecinzio'10 Feb 7, 00:03
....ma scusate i telaini ci stanno nel coprifavo?

-------- Messaggio Originale --------

Si bisogna girarlo, ma ti evita di aprire la famiglia.
AAAB
-------- Messaggio Originale --------


-------- Messaggio Originale --------
Altro metodo, anche in inverno, mettere un telaino alla volta ne sottotetto sopre il foro di nutrizione, con la faccia disopercolata verso il foro del nutritore

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
In primavera molto presto puoi disopercolarli e metterli di la dal diaframma, visto la covata in espansione e la carenza di nettare dovrebbero svutarli velocemente slmeno nella mia zona pianura padana


Salve, mettendo il telaino nel sottotetto consumano solo la parte che coincide col foro di nutrizione o sbaglio. saluti
Messaggio
RE: RE: RE: RE: RE: RE: telaini da svuotareAAAB'10 Feb 8, 09:41
1 alla volta appoggiati con una faccia sopra il foro del nutritore.

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
....ma scusate i telaini ci stanno nel coprifavo?

-------- Messaggio Originale --------

Si bisogna girarlo, ma ti evita di aprire la famiglia.
AAAB
-------- Messaggio Originale --------


-------- Messaggio Originale --------
Altro metodo, anche in inverno, mettere un telaino alla volta ne sottotetto sopre il foro di nutrizione, con la faccia disopercolata verso il foro del nutritore

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
In primavera molto presto puoi disopercolarli e metterli di la dal diaframma, visto la covata in espansione e la carenza di nettare dovrebbero svutarli velocemente slmeno nella mia zona pianura padana


Salve, mettendo il telaino nel sottotetto consumano solo la parte che coincide col foro di nutrizione o sbaglio. saluti
Messaggio
postazioni apistiche marco'10 Feb 1, 23:35
ciao a tutti c'e' qualche apicoltore della zona di bagnasco,noceto ?
che tipo di miele si riesce a fare in quelle zone?
grazie
Messaggio
Vecchio mieleMarco'10 Gen 27, 22:24
Ho del vecchio miele,e vorrei darlo alle api, in caso di neccessita', in questo periodo.Come posso darglielo?Se lo metto nel nutritore circolare, con i due elementi ,sopra il coprifavo,le api,riescono a consumarlo?
Messaggio
RE: Vecchio mieleAAAB'10 Gen 28, 11:37

Se fà freddo é meglio farne del candito e non diluirlo con acqua per farne sciroppo

Paolo per AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Ho del vecchio miele,e vorrei darlo alle api, in caso di neccessita', in questo periodo.Come posso darglielo?Se lo metto nel nutritore circolare, con i due elementi ,sopra il coprifavo,le api,riescono a consumarlo?
Messaggio
Miele ammuffitoMarco'10 Gen 24, 20:13
Salve.
In autunno ho riunito due famiglie, perche' una era rimasta orfana, e nell'unione ho avanzato due telai di miele, che conservo da una parte.Ho visto che superficialmente si e' formata della muffa.Ci sono controindicazioni nel restituirlo alle api?
Grazie.
Messaggio
RE: Miele ammuffitoAAAB'10 Gen 25, 10:20
Era opercolato?? E' ammuffita la cera o il miele (se disopercolato)
Se era disopercolato ed é ammuffito vuol dire che era troppo umido e con la muffa le api non lo gradiscono.

L'unica cosa che potresti fare é estrarlo con lo smelatore e farlo bollire per uccidere le spore della muffa. Solo dopo lo darei alle api.

Giovanni per AAAB


-------- Messaggio Originale --------
Salve.
In autunno ho riunito due famiglie, perche' una era rimasta orfana, e nell'unione ho avanzato due telai di miele, che conservo da una parte.Ho visto che superficialmente si e' formata della muffa.Ci sono controindicazioni nel restituirlo alle api?
Grazie.
Messaggio
dove reperire la cera africana (priva di residui)sandro'10 Gen 23, 16:30
Vorrei sapere una azienda dove acquistare della cera africana per iniziare una produzione bio
Messaggio
RE: dove reperire la cera africana (priva di residui)mauro'12 Ott 22, 22:20
ciao puoi contattare la biecologic a carrara vende cera africana anche in fogli bi.ecologic@yahoo.com. sono gentili e ti danno tutte le info


-------- Messaggio Originale --------
Vorrei sapere una azienda dove acquistare della cera africana per iniziare una produzione bio
Messaggio
RE: dove reperire la cera africana (priva di residui)AAAB'10 Gen 25, 10:17
La Cooperativa Il pungiglione (vedi catalogo nella ns Home page), vende sia cera bio che cera priva di residui.

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Vorrei sapere una azienda dove acquistare della cera africana per iniziare una produzione bio
Messaggio
RE: RE: dove reperire la cera africana (priva di residui)matteo.ottoboni'10 Gen 26, 11:40
scusate, non per screditare la cera africana, ma perchè si è così tanto convinti che la cera africana sia priva di residui?

-------- Messaggio Originale --------
La Cooperativa Il pungiglione (vedi catalogo nella ns Home page), vende sia cera bio che cera priva di residui.

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Vorrei sapere una azienda dove acquistare della cera africana per iniziare una produzione bio
Messaggio
RE: RE: RE: dove reperire la cera africana (priva di residui)AAAB'10 Gen 26, 12:35
Se é cera d'opercolo é priva di residui, ma devi avere le analisi comunque.

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
scusate, non per screditare la cera africana, ma perchè si è così tanto convinti che la cera africana sia priva di residui?

-------- Messaggio Originale --------
La Cooperativa Il pungiglione (vedi catalogo nella ns Home page), vende sia cera bio che cera priva di residui.

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Vorrei sapere una azienda dove acquistare della cera africana per iniziare una produzione bio
Messaggio
modifica al fondo dell'arniaRenato'10 Gen 20, 09:41
Buongiorno,
ho recuperato 2 vecchie arnie da nomadismo a 10 telai e, cogliendo l'occasione di un corso Coldiretti per principianti, ho deciso di tentare. Purtroppo le arnie sono a fondo fisso e ho sentito e letto che per il controllo della varroa ci vuole il cassettino di controllo. Esiste il modo di riconvertirle? c'è per la realizzazione di questo cassetto? Per la pulizia ho letto che vanno spazzolate con acqua e soda al 10%, poi passate alla fiamma o al vapore (con il ferro da stiro) e in ultimo occorre bruciare all'interno un disco di zolfo. E' corretto?
Grazie
Messaggio
RE: modifica al fondo dell'arniaAAAB'10 Gen 20, 11:03
Qualche azienda fornisce fondi mobili per arnie, devi comunque schiodare il vecchio fondo e inserire quello mobile, fissato con apposite molle.
Il fondo grigliato non é un elemento essenziale, nel senso se vi é risulta più facile controllare lo stato dell'infestazione e fare i trattamenti, ma questo non basta a salvare le api.
Per pulirle, raschiale per togliere i residui di propoli e cera, lavale con acqua e soda bollenti, passale alla fiamma azzurra (ferro da stiro non é abbastanza caldo)o con una pistola ad aria calda (il legno deve virare di colore).

Alberto per AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Buongiorno,
ho recuperato 2 vecchie arnie da nomadismo a 10 telai e, cogliendo l'occasione di un corso Coldiretti per principianti, ho deciso di tentare. Purtroppo le arnie sono a fondo fisso e ho sentito e letto che per il controllo della varroa ci vuole il cassettino di controllo. Esiste il modo di riconvertirle? c'è per la realizzazione di questo cassetto? Per la pulizia ho letto che vanno spazzolate con acqua e soda al 10%, poi passate alla fiamma o al vapore (con il ferro da stiro) e in ultimo occorre bruciare all'interno un disco di zolfo. E' corretto?
Grazie
Messaggio
RE: RE: modifica al fondo dell'arniamatteo.ottoboni'10 Gen 26, 11:45
se l'apertura anteriore è abbastanza ampia puoi infilare il cassattino dal davanti. io ho fatto così in una mia arnia. fai una cornice con dei listelli e da un lato fissi la rete, e dall'altro un pannello di masonite... se vuoi maggiori chiarimenti fammi fammi sapere ti posso inviare delle foto o spiegare meglio...

-------- Messaggio Originale --------
Qualche azienda fornisce fondi mobili per arnie, devi comunque schiodare il vecchio fondo e inserire quello mobile, fissato con apposite molle.
Il fondo grigliato non é un elemento essenziale, nel senso se vi é risulta più facile controllare lo stato dell'infestazione e fare i trattamenti, ma questo non basta a salvare le api.
Per pulirle, raschiale per togliere i residui di propoli e cera, lavale con acqua e soda bollenti, passale alla fiamma azzurra (ferro da stiro non é abbastanza caldo)o con una pistola ad aria calda (il legno deve virare di colore).

Alberto per AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Buongiorno,
ho recuperato 2 vecchie arnie da nomadismo a 10 telai e, cogliendo l'occasione di un corso Coldiretti per principianti, ho deciso di tentare. Purtroppo le arnie sono a fondo fisso e ho sentito e letto che per il controllo della varroa ci vuole il cassettino di controllo. Esiste il modo di riconvertirle? c'è per la realizzazione di questo cassetto? Per la pulizia ho letto che vanno spazzolate con acqua e soda al 10%, poi passate alla fiamma o al vapore (con il ferro da stiro) e in ultimo occorre bruciare all'interno un disco di zolfo. E' corretto?
Grazie
rispondi a questo messaggio...
Messaggio
domanda allergiamanuel'10 Gen 18, 14:26
Gentili signori,

scusate l'insolita domanda: esiste un modo per tenere lontano api e vespe?
Mio figlio è allergico e noi siamo terrorizzati ogni volta che uno di questi
insetti si avvicina.
Grazie.
Saluti

Messaggio
RE: domanda allergiaAAAB'10 Gen 18, 14:27
Buongiorno,

Il problema si presenta all'esterno, fuori casa, purtroppo non vi sono
repellenti efficaci e da padre di bambini allergici alle api, posso
suggerirle di adottare queste misure precauzionali, palliative:

non avvicinare nidi o luoghi ove si possano potenzialmente nascondere nidi
(legnaie, tronchidi alberi morti, muri con fessure....;
non indossare colori sgargianti che possano attirare gli insetti
incuriositi;
non applicare creme profumate o profumi;
evitare di consumare cibi/bevande dolci all'esterno(per le vespe che sono
carnivore qualsiasi alimento le può attirare);
in caso di presenza di un insetto evitare movimenti convulsi, gridi e
agitare le mani, ma allontanarsi senza esitare nè gridare;
tenere sempre con sè il necessario (broncodilatatori, creme cortisoniche,
antistamminicti, adrenalina..);
effettuare la desensibilizzazione.

Tenete in mente che gli insetti sono nel loro habitat e siamo noi che stiamo
invadendo il loro territorio...

Con tutta la mia comprensione.

Paolo per AAAB




-------- Messaggio Originale --------
Gentili signori,

scusate l'insolita domanda: esiste un modo per tenere lontano api e vespe?
Mio figlio è allergico e noi siamo terrorizzati ogni volta che uno di questi
insetti si avvicina.
Grazie.
Saluti

Messaggio
Miele umido per sciroppoligio'10 Gen 15, 20:29
Ho del miele millefiori con umidità troppo elevata e oramai cristallizzato. Vorrei utilizzarlo per fare lo sciroppo più avanti a posto del classico saccarosio. Ma per fare uno sciroppo al 50% quanto miele dovrei mettere visto che contiene un 20% di umidità in più rispetto allo zucchero in cristalli?
E poi c’è qualcuno che opera in questo modo? Grazie

Messaggio
RE: Miele umido per sciroppoAAAB'10 Gen 18, 10:38
Devi fare Sciroppo per le api?
Allora Procedi come con lo zucchero, miele 1 kg, acqua (1 kg -20%= 800 grammI), meglio bollire per evitare eventuali lieviti.
Se lo usi in primavera, senza il rischio dissenenteria, Puoi aumentare la dose di acqua fino a 2 litri per kg di miele.

Alberto per AAAB


-------- Messaggio Originale --------
Ho del miele millefiori con umidità troppo elevata e oramai cristallizzato. Vorrei utilizzarlo per fare lo sciroppo più avanti a posto del classico saccarosio. Ma per fare uno sciroppo al 50% quanto miele dovrei mettere visto che contiene un 20% di umidità in più rispetto allo zucchero in cristalli?
E poi c’è qualcuno che opera in questo modo? Grazie

Messaggio
RE: RE: Miele umido per sciroppoligio'10 Gen 18, 14:22
Ho un dubbio sulla facilità che si inneschino saccheggi visto il profumo del miele!

-------- Messaggio Originale --------
Devi fare Sciroppo per le api?
Allora Procedi come con lo zucchero, miele 1 kg, acqua (1 kg -20%= 800 grammI), meglio bollire per evitare eventuali lieviti.
Se lo usi in primavera, senza il rischio dissenenteria, Puoi aumentare la dose di acqua fino a 2 litri per kg di miele.

Alberto per AAAB


-------- Messaggio Originale --------
Ho del miele millefiori con umidità troppo elevata e oramai cristallizzato. Vorrei utilizzarlo per fare lo sciroppo più avanti a posto del classico saccarosio. Ma per fare uno sciroppo al 50% quanto miele dovrei mettere visto che contiene un 20% di umidità in più rispetto allo zucchero in cristalli?
E poi c’è qualcuno che opera in questo modo? Grazie

Visit Livio.net for more OpenSource ProjectsPowered by SimpleForum V2.0