FORUM

Benvenuti su questo forum dove si parla di apicoltura e di tutto quello che riguarda il mondo delle api.
Simpleforum: Apicoltura AAAB (Sono presenti 4410 Messaggi)
Invia un Nuovo MessaggioVisualizza : completa   anteprima  intestazioni aggiorna
Pagina 188 di 221  inizio | precedente | successivo | fine
Messaggio
Giorgio Cellipaperino'11 Giu 12, 18:28
vorrei ringraziare quest'uomo per averci fatto conoscere un mondo che ci è amico , che ci aiuta che ci fa vivere e che noi stiamo facendo di tutto per rendergli la vita difficile
grazie Giorgio
Messaggio
Nuove famiglia per hobbystaGianluca'11 Giu 9, 13:20
Buongiorno a tutti
volevo sapere se si posso fare nuove famiglie lasciando il ceppo originale con regina,mentre quella nuova fargli fare una regina da se. è possibile?e come?

mi hanno detto che per collocarle nello stesso apiario di partenza, si deve portarele a tre kilometri per 4 o 5 giorni per poi riportarle...oppure si può tenerle chiuse al fresco (tipo in cantina) per 3 giorni...è vero?
Messaggio
RE: Nuove famiglia per hobbystaAAAB'11 Giu 10, 10:24
Rispondo si a tutte le tue domande, per la sciamatura artificiale di cui chiedi ti rinviamo alle pagine del ns. sito, alle risposte date nel presente FORUM (l'argomento é stato affrontato + volte, fai una ricerca col motore del forum) e a testi di apicoltura.

Alberto per AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Buongiorno a tutti
volevo sapere se si posso fare nuove famiglie lasciando il ceppo originale con regina,mentre quella nuova fargli fare una regina da se. è possibile?e come?

mi hanno detto che per collocarle nello stesso apiario di partenza, si deve portarele a tre kilometri per 4 o 5 giorni per poi riportarle...oppure si può tenerle chiuse al fresco (tipo in cantina) per 3 giorni...è vero?
Messaggio
Celle reali Roberto'11 Giu 8, 11:26
Il 02/06 ho tolte le celle reali alla famiglia forte , tra quanti giorni mi consigliate di rieffettuare una visita allo scopo di evitare sciamature ed eventualmente avere celle opercolate da utilizzare per creare un nuovo nucleo ??
Ciao e grazie
Roberto
Messaggio
RE: Celle reali AAAB'11 Giu 8, 22:06
Quante ne hai tolte, in che posizione erano, vi é ancora covata fresca (uova), di che anno é la regina, dove ti trovi e a che altitudine????????????????

Giovanni per AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Il 02/06 ho tolte le celle reali alla famiglia forte , tra quanti giorni mi consigliate di rieffettuare una visita allo scopo di evitare sciamature ed eventualmente avere celle opercolate da utilizzare per creare un nuovo nucleo ??
Ciao e grazie
Roberto
Messaggio
RE: RE: Celle reali Roberto'11 Giu 9, 23:10
Ciao Giovanni
ne ho tolte 5, 3 da sostituzione cioè al centro dei favi, 2 da sciamatura cioè ai bordi dei favi, si mi sembra di aver visto covata fresca ma comunque poca , ho comperato lo sciame lo scorso anno ed era uno sciame secondario quindi penso che la regina dovrebbe avere 1 anno, mi trovo a Rieti ai piedi del monte Terminillo a 600 mt di altezza e quest'anno il tempo è stranissimo, piove tutti i pomeriggi , il mattino fà caldo il pomeriggio rinfresca , oggi c'erano molti fuchi che andavano e venivano , nè ho visto entrare uno enorme che per un attimo mi sembrava fosse una regina , se faccio un'ispezione ogni 10 giorni dovrei riuscire a capire l'età delle eventuali celle reali ed agire di conseguenza ??
Ciao e grazie Roberto



-------- Messaggio Originale --------
Quante ne hai tolte, in che posizione erano, vi é ancora covata fresca (uova), di che anno é la regina, dove ti trovi e a che altitudine????????????????

Giovanni per AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Il 02/06 ho tolte le celle reali alla famiglia forte , tra quanti giorni mi consigliate di rieffettuare una visita allo scopo di evitare sciamature ed eventualmente avere celle opercolate da utilizzare per creare un nuovo nucleo ??
Ciao e grazie
Roberto
Messaggio
RE: RE: RE: Celle reali AAAB'11 Giu 10, 10:21
Ok, sei ancora in periodo di sciamatura, tanti fuchi. le celle ne centro del favo possono essere di scaimatura, quelle di sostituzione sono al massimo una o due e sono molto molto grosse. Sono tutte celle da sciamatura. a questo punto la regina stà diminuendo la sua deposizione per sciamare, ti conviene fare come spiegato nel messaggio del 31/05/2011 dal titolo FEBBRE SCIAMATORIA, col metodo del doppio melario et escludiregina-

Giovanni per AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Ciao Giovanni
ne ho tolte 5, 3 da sostituzione cioè al centro dei favi, 2 da sciamatura cioè ai bordi dei favi, si mi sembra di aver visto covata fresca ma comunque poca , ho comperato lo sciame lo scorso anno ed era uno sciame secondario quindi penso che la regina dovrebbe avere 1 anno, mi trovo a Rieti ai piedi del monte Terminillo a 600 mt di altezza e quest'anno il tempo è stranissimo, piove tutti i pomeriggi , il mattino fà caldo il pomeriggio rinfresca , oggi c'erano molti fuchi che andavano e venivano , nè ho visto entrare uno enorme che per un attimo mi sembrava fosse una regina , se faccio un'ispezione ogni 10 giorni dovrei riuscire a capire l'età delle eventuali celle reali ed agire di conseguenza ??
Ciao e grazie Roberto



-------- Messaggio Originale --------
Quante ne hai tolte, in che posizione erano, vi é ancora covata fresca (uova), di che anno é la regina, dove ti trovi e a che altitudine????????????????

Giovanni per AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Il 02/06 ho tolte le celle reali alla famiglia forte , tra quanti giorni mi consigliate di rieffettuare una visita allo scopo di evitare sciamature ed eventualmente avere celle opercolate da utilizzare per creare un nuovo nucleo ??
Ciao e grazie
Roberto
Messaggio
castagno/tiglioMarco'11 Giu 8, 09:57
Buongiorno a tutti,
dopo giorni di pioggia è finita la fioritura del castagno
e c è il tiglio in fiore

mi conviene lasciare i melari e vedere cosa esce a fine fioritura tiglio?

Messaggio
RE: castagno/tiglio(anonymous)'11 Giu 8, 21:45

Si che devi lasciare i melari...
Ma al nord il castagno gia' e' finito?possibile?
io abito vicino salerno a 250 m di altezza e il tiglio e' fiorito il 2 giugno e il castagno ora sta fiorendo...
Messaggio
RE: castagno/tigliopaperino'11 Giu 8, 19:27
qua' sul lago di como si fà normalmente il tigliocastagno perchè esce sempre assieme

-------- Messaggio Originale --------
Buongiorno a tutti,
dopo giorni di pioggia è finita la fioritura del castagno
e c è il tiglio in fiore

mi conviene lasciare i melari e vedere cosa esce a fine fioritura tiglio?

Messaggio
RE: RE: castagno/tiglioMarco'11 Giu 8, 19:40
io abito nel roero (piemonte) da quello che ho sentito le due fioriture non sono quasi mai insieme.
ora sono un po preoccupato perchè è da un po' di giorni che il 50% delle giornate piove (impedendomi di visitarle da quasi due settimane) secondo voi è il caso di nutrirle? (non so ancora regolarmi bene)
è giusto diminuire le visite ,in questo periodo, dato che il pericolo sciamature e diminuito?

-------- Messaggio Originale --------
qua' sul lago di como si fà normalmente il tigliocastagno perchè esce sempre assieme

-------- Messaggio Originale --------
Buongiorno a tutti,
dopo giorni di pioggia è finita la fioritura del castagno
e c è il tiglio in fiore

mi conviene lasciare i melari e vedere cosa esce a fine fioritura tiglio?

Messaggio
RE: RE: RE: castagno/tiglioAAAB'11 Giu 8, 22:04
Anche qui in Liguria il castagno é all'inizio della fioritura o fiorito completamente a seconda delle posizioni o altitudini.
Il tiglio era già in fiore e lo é ancora.
Se hanno fatto del castagno ma non é opercolato, o lo smieli e lo passi nel deumidificatore o ti và a male. Vedi tu. Altrimenti devi lasciar fare le api e farti un castiglio. oppure spostare i melari di castagno sulle arnie + deboli e mettere nuovi melari sulle + forti per fare solo tiglio.

Paolo per AAAB

-------- Messaggio Originale --------
io abito nel roero (piemonte) da quello che ho sentito le due fioriture non sono quasi mai insieme.
ora sono un po preoccupato perchè è da un po' di giorni che il 50% delle giornate piove (impedendomi di visitarle da quasi due settimane) secondo voi è il caso di nutrirle? (non so ancora regolarmi bene)
è giusto diminuire le visite ,in questo periodo, dato che il pericolo sciamature e diminuito?

-------- Messaggio Originale --------
qua' sul lago di como si fà normalmente il tigliocastagno perchè esce sempre assieme

-------- Messaggio Originale --------
Buongiorno a tutti,
dopo giorni di pioggia è finita la fioritura del castagno
e c è il tiglio in fiore

mi conviene lasciare i melari e vedere cosa esce a fine fioritura tiglio?

Messaggio
OSSALICOAlessandra'11 Giu 6, 13:40
Salve a tutti, con un amico abbiamo appena iniziato ad allevare api. Per questo ci siamo affidati ai consigli di un apicoltore della zona (parco del ticino-prov di MI) il quale ha consigliato di usare "un pò di ossalico tutti mesi" per prevenire le infestazioni da varroa. Siccome in internet ho trovato informazioni ben diverse, qualcuno può aiutarmi spiegandomi quando e come deve essere attuata la prevenzione delle malattie delle api? Grazie...
Messaggio
RE: OSSALICOAAAB'11 Giu 7, 10:21
L'uso dell'acido ossalico riduce la durata di vita delle api. Infatti nei tarttamenti invernali si sconsiglia ripetere il trattamento con ossalico.

Vi sono vari tipi di trattamento e ti rimandiamo alla ns. pagina del sito
http://www.aaab.it/malattie4.htm

I trattamenti sono usualmente effettuati in luglio/agosto (detti tampone) e in inverno (detti di pulizia o radicali). In caso di forti infestazioni si possono effettuare trattamenti di emergenza, per ridurre una la carica di varroe che potrebbe far collassare la famiglia.

Per sapere indicativemnte quante varroe hanno le tue famiglie ti rinviamo alla ns. pagina del sito http://www.aaab.it/angris.htm.

In estate si preferiscono prodotti che funzionano per evaporazione (timolo, acido formico, ...) se effettuati con blocco di covata sono molto efficaci.

In inverno si preferiscono prodotti per contatto (acido ossalico, acido lattico, ...)

Paolo per AAAB





-------- Messaggio Originale --------
Salve a tutti, con un amico abbiamo appena iniziato ad allevare api. Per questo ci siamo affidati ai consigli di un apicoltore della zona (parco del ticino-prov di MI) il quale ha consigliato di usare "un pò di ossalico tutti mesi" per prevenire le infestazioni da varroa. Siccome in internet ho trovato informazioni ben diverse, qualcuno può aiutarmi spiegandomi quando e come deve essere attuata la prevenzione delle malattie delle api? Grazie...
Messaggio
RE: RE: OSSALICOAlessandra'11 Giu 7, 12:57

Grazie, il link è molto utile. il secondo sulla conta delle varroe non si riesce ad aprire però...

-------- Messaggio Originale --------
L'uso dell'acido ossalico riduce la durata di vita delle api. Infatti nei tarttamenti invernali si sconsiglia ripetere il trattamento con ossalico.

Vi sono vari tipi di trattamento e ti rimandiamo alla ns. pagina del sito
http://www.aaab.it/malattie4.htm

I trattamenti sono usualmente effettuati in luglio/agosto (detti tampone) e in inverno (detti di pulizia o radicali). In caso di forti infestazioni si possono effettuare trattamenti di emergenza, per ridurre una la carica di varroe che potrebbe far collassare la famiglia.

Per sapere indicativemnte quante varroe hanno le tue famiglie ti rinviamo alla ns. pagina del sito http://www.aaab.it/angris.htm.

In estate si preferiscono prodotti che funzionano per evaporazione (timolo, acido formico, ...) se effettuati con blocco di covata sono molto efficaci.

In inverno si preferiscono prodotti per contatto (acido ossalico, acido lattico, ...)

Paolo per AAAB





-------- Messaggio Originale --------
Salve a tutti, con un amico abbiamo appena iniziato ad allevare api. Per questo ci siamo affidati ai consigli di un apicoltore della zona (parco del ticino-prov di MI) il quale ha consigliato di usare "un pò di ossalico tutti mesi" per prevenire le infestazioni da varroa. Siccome in internet ho trovato informazioni ben diverse, qualcuno può aiutarmi spiegandomi quando e come deve essere attuata la prevenzione delle malattie delle api? Grazie...
Messaggio
RE: RE: RE: OSSALICOAAAB'11 Giu 7, 17:16
Lo ripeto, comunque li trovi tutti nella rubrica NUOVE PATOLOGIE

http://www.aaab.it/angris.htm


AAAB

-------- Messaggio Originale --------

Grazie, il link è molto utile. il secondo sulla conta delle varroe non si riesce ad aprire però...

-------- Messaggio Originale --------
L'uso dell'acido ossalico riduce la durata di vita delle api. Infatti nei tarttamenti invernali si sconsiglia ripetere il trattamento con ossalico.

Vi sono vari tipi di trattamento e ti rimandiamo alla ns. pagina del sito
http://www.aaab.it/malattie4.htm

I trattamenti sono usualmente effettuati in luglio/agosto (detti tampone) e in inverno (detti di pulizia o radicali). In caso di forti infestazioni si possono effettuare trattamenti di emergenza, per ridurre una la carica di varroe che potrebbe far collassare la famiglia.

Per sapere indicativemnte quante varroe hanno le tue famiglie ti rinviamo alla ns. pagina del sito http://www.aaab.it/angris.htm.

In estate si preferiscono prodotti che funzionano per evaporazione (timolo, acido formico, ...) se effettuati con blocco di covata sono molto efficaci.

In inverno si preferiscono prodotti per contatto (acido ossalico, acido lattico, ...)

Paolo per AAAB





-------- Messaggio Originale --------
Salve a tutti, con un amico abbiamo appena iniziato ad allevare api. Per questo ci siamo affidati ai consigli di un apicoltore della zona (parco del ticino-prov di MI) il quale ha consigliato di usare "un pò di ossalico tutti mesi" per prevenire le infestazioni da varroa. Siccome in internet ho trovato informazioni ben diverse, qualcuno può aiutarmi spiegandomi quando e come deve essere attuata la prevenzione delle malattie delle api? Grazie...
Messaggio
Celle reali Roberto'11 Giu 2, 10:56
Sono arrivato troppo tardi, ho trovato 3 celle da sciamatura e 2 da sostituzione già sfarfallate, però ho visto una sola regina e in piena forma. Cosa mi debbo aspettare , e soprattutto cosa posso fare ???
Grazie dell'aiuto
Roberto
Messaggio
RE: Celle reali AAAB'11 Giu 3, 11:02
Che ne dici di un bel corso di apicoltura presso un'associazione locale????

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Sono arrivato troppo tardi, ho trovato 3 celle da sciamatura e 2 da sostituzione già sfarfallate, però ho visto una sola regina e in piena forma. Cosa mi debbo aspettare , e soprattutto cosa posso fare ???
Grazie dell'aiuto
Roberto
Messaggio
RE: RE: Celle reali Roberto'11 Giu 3, 12:19
Ti prometto che appena lo fanno ( stò tenendo d'occhio su internet ) lo faccio e scoccio di meno . Ciao e grazie
Roberto

-------- Messaggio Originale --------
Che ne dici di un bel corso di apicoltura presso un'associazione locale????

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Sono arrivato troppo tardi, ho trovato 3 celle da sciamatura e 2 da sostituzione già sfarfallate, però ho visto una sola regina e in piena forma. Cosa mi debbo aspettare , e soprattutto cosa posso fare ???
Grazie dell'aiuto
Roberto
Messaggio
RE: RE: RE: Celle reali AAAB'11 Giu 4, 11:13

Non scocci nessuno, ma alcune situazioni non possono essere valutate a distanza. Hai una regina feconda (spero.. hai visto covata fresca???, la regina é vecchia o giovane???), delle celle reali alcune sfarfallate, bisognerebbe vedere se quelle opercolate sono da sciamatura o di sostituzione o sono vuote?????

AAAB
-------- Messaggio Originale --------
Ti prometto che appena lo fanno ( stò tenendo d'occhio su internet ) lo faccio e scoccio di meno . Ciao e grazie
Roberto

-------- Messaggio Originale --------
Che ne dici di un bel corso di apicoltura presso un'associazione locale????

AAAB

-------- Messaggio Originale --------
Sono arrivato troppo tardi, ho trovato 3 celle da sciamatura e 2 da sostituzione già sfarfallate, però ho visto una sola regina e in piena forma. Cosa mi debbo aspettare , e soprattutto cosa posso fare ???
Grazie dell'aiuto
Roberto
Visit Livio.net for more OpenSource ProjectsPowered by SimpleForum V2.0