FORUM

Benvenuti su questo forum dove si parla di apicoltura e di tutto quello che riguarda il mondo delle api.
Simpleforum: Apicoltura AAAB (Sono presenti 2185 Messaggi)
Invia un Nuovo MessaggioVisualizza : completa   anteprima  intestazioni aggiorna
Pagina 109 di 110  inizio | precedente | successivo | fine
Messaggio
RE: RE: famiglie su melarisergio'08 Ago 20, 15:33


-------- Messaggio Originale --------


fossero state arnie Langhstrot, quelle che usano negli USA, ma da noi si mettono sui telai da melario per far fecondare le regine.

Solo sul melario faranno fatica a formare il glomere.

Chiedi ragguagli al tuo apicoltore e facci sapere come inverna le sue api allevate sul melario.

Di che zona sei?

Saluti

Giovanni per AAAB



Messaggio
RE: RE: RE: famiglie su melarisergio'08 Ago 20, 15:43


-------- Messaggio Originale --------


-------- Messaggio Originale --------


fossero state arnie Langhstrot, quelle che usano negli USA, ma da noi si mettono sui telai da melario per far fecondare le regine.

Solo sul melario faranno fatica a formare il glomere.

Chiedi ragguagli al tuo apicoltore e facci sapere come inverna le sue api allevate sul melario.

Di che zona sei?

Saluti

Giovanni per AAAB


Sono di Cassino, nell'estremo sud del Lazio, l'apicoltore in questione mi riferisce che l'inverno tratta l'arnia esattamente come indicato su varie guide che ho letto, ovvero fa i classici controlli e aggiunge favi di miele conservati all'occorrenza. Ora ho ancora più dubbi su come comportarmi alla vigilia dell'invernamento...
Comunque grazie per il contributo
Messaggio
RE: RE: RE: RE: famiglie su melariAAAB'08 Ago 23, 18:35


Cassino non é una zona freddissima l'importante é che abbiano scorte e che possano avere un buon numero d'api per riscaldarsi.

se vuoi facci avere delle foto e ti risponderemo

Ciao

Giovanni per AAAB
Messaggio
RE: famiglie su melaristefano'08 Ago 19, 17:29


IN effetti concordo con te che una famiglia solo su telaini da melario è fortemente a rischio, probabilmente destinata a soccombere in inverno quando non riusciranno a creare un glomere sufficientemente caldo, io non l'avrei fatto, scusa :-)).
piuttosto l'apicoltore esperto avrebbe dovuti consigliarti di fare il trattamento tampone estivo contro la varroa.



Messaggio
trattamento tampone nucleifabrizio'08 Ago 19, 17:26
salve

quest'anno ho prodotto alcuni nuclei che , dopo i classici 20/25 giorni , ho trattato con acido ossalico . Le date del trattamento variano da fine maggio ai primi di luglio .

Ora li sto trattando con il timolo in cristalli . Varroa ne ho vista poca , in compenso ho notato una forte diminuzione della deposizione . vorrei usare questo tempo per contuniare a rinforzare i nuclei , atteso che alcuni sono solo su 4 favi, ma con il timolo non si può fare , anzi penso diventeranno più deboli

Il mio dubbio è : è necessario un trattamanto tampone su un nucleo che ha ricevuto ossalico 2 mesi prima ( gocciolato in assenza di covata ) ?

stesso discorso per le famiglie madri : alcune sono state interamente private di covate e trattate con gocciolato alcuni giorni dopo , altre lasciate con un solo favo di covata ( e quindi ho trasferito varroa sui nuclei che poi ho trattato con gocciolato) . anche qui : è necessario il trattamento tampone ?

grazie a chi vorrà rispondermi
-----------
AAAB grazie mille per la risposta .

l'articolo cui fai rimando l'avevo già letto ( per inciso , molto interessante) .
Penso che il carico di varroe sia molto basso. Nel cassettino ne ho trovate poche , veramente poche . magari qualcuna mi è sfuggita , qualcun'altra l'avranno mangiata le formiche , fatto sta che ne trovavo si e no una o due ogni 15 giorni . Anche con il timolo ne avrò contate in media 5 o 6 . non ne ho mai viste sulle api o , peggio ancora, correre sui telaini.

per converso invece, a seguito della somministrazione del timolo, ho notato un forte rallentamento della deposizione e un grande disagio delle api

ho trattato con timolo disciolto in olio di girasole ma i risultati non mi hanno entusiasmato . Moltissime api muoiono nel tentativo di eliminare il contnuto della vaschetta . In alcuni casi il loro numero è stato così importante che ha fatto tracimare l'olio che è colato sui telaini . Anche però senza arrivare a colare ( per fortuna solo su un alveare ) ho notato un parziale abbandono dei favi .

da rimarcare che qui le temeperature non sono altissime e che ho prudenzialmente usato la metà della dose consigliata.

adesso , sull'unica arnia che ha prodotto miele , sto provando il semplice timolo . Ne ho messo un grammo ieri sera , adesso vado a vedere come procede .



Messaggio
RE: trattamento tampone nucleiaaab'08 Ago 19, 17:26
Se la caduta di varroe é molto bassa e stai già trattando con timolo puoi passare al trattamento di novembre, controlla col varroagramma il carico di varroe vedi rubrica "tecnica apistica ...."

AAAB
Email: aaab.it@tiscali.it


Messaggio
vasettiandrea'08 Ago 19, 17:23
Sapreste indicarmi dove posso acquistare,anche online,vasetti per miele di tutte le taglie??
Messaggio
RE: vasettiaaab'08 Ago 19, 17:24
Nella nostra Home Page trovi due ditte con cataloghi on line che vendono vasetti, Apicoltura Casentinese e la Coop. Il Pungiglione.

Puoi cercare rivenditori nella tua zona tramite le nostre Yellow Pages Apistiche , l'Annuario per l'apicoltura

AAAB



Messaggio
recupero sciamegiovanni'08 Ago 19, 17:19
Ciao ragazzi , sono alle prime armi , ho aquistato degli sciami , ma da questi ne' vorrei ricavarne altri per incrementare la produzione quindi senza comprare degli altri sciami. se siete cosi' gentili da farmi sapere come si fa' , Grazie.
Email: giovanni.rucireta@libero.it


Messaggio
RE: recupero sciameaaab'08 Ago 19, 17:20


Nella rubrica "Tecnica Apistica ......" vi sono alcuni articoli sulla sciamatura artificiale.
In alcune regioni e altitudini potrebbe essere già tardi per moltiplicare le famiglie.

Comunque é una tecnica abbastaza complessa che richiede un minimo di esperienza e conoscenza della biologia delle api.

Forse sarebbe il caso di leggere qualche buon libro di apicoltura, fare qualche corso di apicoltura e acquisire un poco di dimestichezza con le api, prima di lanciarsi in tali pratiche!?!
Chi troppo vuole nulla stringe!

AAAB


Messaggio
riproduzionesonia'08 Ago 19, 17:18
nella biologia che ho letto, questo passo mi ha incuriosito:

'Due testicoli, due vescichette seminali e l’apparato copulatore (che si strappa all’atto della fecondazione della regina) formano l'apparato riproduttore del fuco.'

ma cosa comporta?

Cioè come fa poi la Regina a continuare a produrre uova? Ci sono forse tanti fuchi?
Email: ay_bairo@yahoo.it


Messaggio
RE: riproduzioneaaab'08 Ago 19, 17:18


Non ho ben capito la domanda.

La regina compie più di un volo nuziale, ogni volta può essere fecondata da uno o più fuchi. L'apparato riproduttore lacerato viene espulso dalla regina. Il seme viene conservato nella spermateca ed é mantenuto attivo, dalla regina, per più anni.

Pertanto le api sono sorellastre tra loro e formano, nella stessa famiglia, caste di sorelle appartenenti allo stesso padre.
Se viene fecondata da un fratello/figlio, le api nutrici se ne accorgono e distruggono l'uovo (classico caso di covata a scacchiera nei favi).

AAAB



Messaggio
nucleimario'08 Ago 19, 17:15
Ciao a tutti
Ho fatto dei nuclei poco tempo fa nelle cassettine da sei di polistirolo, regine nuove che depongono e ben nutrite, per ora sembra vada bene. Devo prevedere che li svernerò dentro alle cassettine di polistirolo oppure li devo travasare nella arnie di legno? Se li devo lasciare nelle cassttine quanti telaini di covata e api devono raggingere affinchè riescano a superare l’inverno?
Grazie in anticipo a chiunque sia in grado di rispondermi

----------------------
Quindi è una questione di scorte e non di numero di api, ammettendo ovviamente che non sia composto da un numero troppo esiguo di api.
Ma quand'è che conviene fondere due nuclei in uno solo piuttosto che lasciarli come due unità singole?
ciao e grazie

Messaggio
RE: nucleiaaab'08 Ago 19, 17:16
I polistiroli vanno bene per passare l'inverno, specie quelli da 6 telai. L'importante é che abbiano abbastanza scorte, un equivalente di 3 telaini é l'ideale. Dipende dalla zona dove ti trovi e l'altitudine.


AAAB

----------------------
Per passare l'inverno devi avere api su almeno 4-5 telaini (coperti non sparpagliate), se non arrivi a questo limite é meglio fonderle.

Giovanni per AAAB



Messaggio
miele cristallizzatoukko'08 Ago 19, 17:12
ciao, non ho mai avuto un fondimiele, mi chiedevo a che temperatura lavora e se il miele viene in qualche modo alterato nel sapore e nel colore...potete aiutarmi, grazie...
dimenticavo: è possibile fondere il miele con la luce e il calore diretto del sole? o questa pratica lo rovina? a presto
Messaggio
RE: miele cristallizzatoaaab'08 Ago 19, 17:13


Se le temperature salgono molto, come nella sceratrice solare, potrebbe caramellizzare, perdendo le caratteristiche organolettiche.

L'HMF é un parametro per l'uso umano del miele stabilito per legge (Direttiva 2001/110) di 40 mg/kg, indica la freschezza, nei mieli tropicali può arrivare a 80 mg/kg.



AAAB



Messaggio
RE: miele cristallizzatoaaab'08 Ago 19, 17:12
Il riscaldamento del miele provoca l'aumento dell'HMF, l'ossidazione sarà più marcata all'aumentare della temperatura di esposizione del miele. Esporre al sole bidoni di miele, magari in un sacco nero, può provocare lo scioglimento del miele, ma anche un innalzamento incontrollato della temperatura e di conseguenza dell'HMF. Sicuramente meglio una camera calda fatta con un vecchio frigo, una lampadina e un termostato che mantenga la temperatura a circa 40 gradi.

AAAB



Messaggio
Apilife VARMarcello'08 Ago 19, 18:02
Ciao a tutti
Tolti i melari, ho trattato le mie sessanta casse con api life var, una tavoletta per arnia. Sei giorni dopo sono andato per ripetere il trattamento e, fatta eccezione per una, non ho trovato alcun residuo della tavoletta. Visto che di varroa non ne � caduta tanta, fatta eccezione per quella singola arnia che aveva ancora dei residui della tavoletta, mi chiedo cosa ho sbagliato. Aggiungo che anche i nuclei hanno polverizzato la vermiculite e che di varroal,aihm� ho motivo di pensare, che ce ne sia relativamente molta nei miei apiari.
ciao grazie a chiunque mi fornisce il suo aiuto.
Messaggio
RE: Apilife VAR(anonymous)'08 Ago 19, 17:36


anche a me è capitato che le api prendessero i pezzi di apilife da sopra i telai e li portassero fuori dalla porta buttandoli giù dal pradellino, per compensare eventuali perdite ho proseguito il trattamento per 4 settimane invece di 3
Email: adani@ciicai.it


Messaggio
RE: Apilife VARstefano'08 Ago 19, 17:35
anche a me è capitato che le api prendessero i pezzi di apilife da sopra i telai e li portassero fuori dalla porta buttandoli giù dal pradellino, per compensare eventuali perdite ho proseguito il trattamento per 4 settimane invece di 3
Email: adani@ciicai.it


Visit Livio.net for more OpenSource ProjectsPowered by SimpleForum V2.0