TABELLE DEL PIANO NAZIONALE RESIDUI PRODOTTI ALIMENTARI

In allegato due tabelle facenti parte del Piano nazionale dei residui anno 1999, sulle quali le ASL portano le loro analisi sui campioni di miele prelevati

  SETTORE MIELE - FARMACI VETERINARI E CONTAMINANTI AMBIENTALI

CATEGORIA RESIDUI

SOSTANZE

METODI DI SCREENING

METODO DI CONFERMA

LIMITE DI RIVELAZIONE

MATERIALE DA PRELEVARE

NUMERO CAMPIONI

B 1

TETRACICLINE

HPLC

HPLC-DAD

20-50 ppb

MIELE

40

B 2c

PIRETROIDI

GC/ECD

GC/MS

50 ppb

MIELE

30

B 3a

ORGANOCLORURATI

PCB

GC/ECD

GC/MS

5 ppb

MIELE

20

B 3b

ORGANOFOSFORATI

GC/FPD

o GC/NPD

GC/MS

10 ppb

MIELE

20

B 3c

Piombo

Cadmio

AA

20 ppb

2 ppb

MIELE

20

130

 Sintesi delle principali sostanze che possono residuare nel miele e riferimenti normativi

L. 283/62

L. 753/82

O.M. 6/6/85

Reg. CE 2377/90

Dir. 96/23/CE

assenza di sostanze tossiche

assenza di sostanze tossiche

limite consentito 10 ppb

farmaci veterinari

piano nazionale residui

Bromopropilato

?

Cymiazolo

Reg. CE 2017/96

(LMR = 1000 mg/kg)

Fluvalinate

Reg. CE 2034/96

Amitraz

Reg. CE 1836/97

(LMR = 200 mg/kg)

Acido Formico

Reg. CE 2796/95

Prodotti

Acido Ossalico

antivarroa

Acido Lattico

Reg. CE 2701/94

Canfora

Reg. CE 2796/95

Timolo

Reg. CE 1742/96

Eucaliptolo

Reg. CE 2796/95

Mentolo

Reg. CE 1311/96

Flumetrina

Reg. CE 2686/98

Pesticidi

Clorfenvinfos

?

x

organofosforati

Altri

?

x

Pesticidi

DDT

?

x

organoclorurati

Altri

?

x

Tetracicline

x

Antibiotici

Sulfamidici

x

Streptomicina

x

Metalli

Cadmio

x

pesanti

Piombo

x

x = sostanze oggetto di indagine nell’ambito del piano nazionale dei residui

= sostanze che devono risultare assenti

? = pesticidi per i quali l’O.M. ammette un limite residuale di 10 ppb