Come usare il miele (ricette a cura del frate  benedettino Livio Bruno  apparse su Famiglia Cristiana nel 1974)

 

Il miele  č un alimento assolutamente naturale, esso rappresenta il risultato della trasformazione del nettare dei fiori ad opera delle api. Per poter preparare 100 grammi di miele l'ape deve visitare circa un milione di fiori. Il miele puņ essere poliflora cioč ottenuto da nettare di varie specie vegetale e monoflora ottenuto da nettare e di una sola specie vegetale.

la consumazione di un cucchiaio di miele ogni mattina dą vigore per tutta la giornata.L'assunzione quotidiana di miele puro, naturale procura energia e benessere. La dose consigliata giornalmente é di almeno 30 grammi, pari ad un grosso cucchiaio da tavola.

ATTENZIONE ! IMPORTANTE

La cristallizzazione del miele avviene per processo naturale,per riaverlo liquido č sufficiente riscaldare il vaso a bagnomaria senza superare i 40-45 gradi centigradi. Conservare in luogo fresco ed asciutto e possibilmente all'oscuro.

Come dolcificante di bevande

Spremuta di limone al miele (molto gradevole) - un abbondante cucchiaio di miele liquido in un bicchiere di acqua (non ghiacciata) e il succo di un quarto di limone

Bibita al miele - versare dell'acqua freschissima in una brocca di vetro, aggiungere tre cucchiaiate di miele e tre di aceto purissimo e rimescolare il tutto. Questa bevanda č straordinariamente dissetante.

The freddo al miele - Un abbondante cucchiaio di miele liquido in una tazza di the freddo e il succo di mezzo limone.

Latte e miele - Incontestabile č l'efficacia del latte e miele contro la tosse, mal di gola, catarri e consimili disturbi. Una buona tazza di latte bollito,fortemente raddolcito con miele, per tre o quattro sere prima di andare a letto toglie benignamente i disturbi predetti. Se il troppo dolce vi č sgradevole, aromatizzate con alcune gocce di succo di limone o d'arancio.

I settori dell'organismo che traggono beneficio dal consumo del miele

Prime vie respiratorie
Azione decongestionante,e calmante della tosse

Muscoli
Aumento della potenza fisica e della resistenza
Cuore
Azione cardiotropa
Fegato
Azione protettiva e disintossicante
Apparato digerente
Azione protettiva,stimolante e regolatrice
Rene
Azione diuretica
Sangue
Azione antianemica
Ossa
Fissazione del calcio e del magnesio

  Ogni Kg. di miele equivale a: N. 3.000 calorie c.
Kg. 1,8 di carne
Kg. 12 di legumi freschi
Kg. 5 di latte puro
Kg. 1,2 di formaggio
Kg. 11 di patate
Kg. 5 di pane
N. 36 uova
N. 28 banane
N. 38 arance

 

Come companatico negli spuntini

Su fette di pane freddo - Ottima č una crema ottenuta mescolando con la spatola, volumi uguali di miele solido con burro freschissimo.

Con la frutta cotta - Due cucchiaini di miele dolcificano gradevolmente una porzione di frutta cotta. Il tenue potere lassativo del miele si aggiunge a quello della frutta cotta.

Dessert al miele -
Alla fine dei pasti un cucchiaino di miele su di un biscotto o crostino di pane costituisce un ottimo dessert che facilita la digestione attenuando o eliminando la pesantezza e la sonnolenza del dopo pasto.

Yogurt al miele - Condire un vasetto di yogurt con un cucchiaio di miele e se piace, un cucchiaio di fragole ( o mirtilli, o ribes, o frutta che si preferisce),questo modo di condire lo yogurt č molto gustoso e nutriente.

Cure al miele

Fegato - Un cucchiaio tutte le sere prima di coricarsi, sciolto in un pņ d'acqua.

Disurbi intestinali -
Un cucchiaio da caffč in mezzo bicchiere d'acqua dopo i pasti.

Ulcera - Un cucchiaio da cucina di miele al mattino e uno alla sera prima di coricarsi, sciolto in mezzo bicchiere di acqua.

Malattie del cuore - Tre cucchiai da cucina sciolti in mezzo litro d'acqua, in qualsiasi ora della giornata.