Composizione del miele, polline, propoli e pappa reale

 

MIELE sua composizione

Il miele  è un alimento assolutamente naturale, esso rappresenta il risultato della trasformazione del nettare dei fiori ad opera delle api. Per poter preparare 100 grammi di miele l'ape deve visitare circa un milione di fiori. Il miele può essere poliflora cioè ottenuto da nettare di varie specie vegetali, monoflora ottenuto principalmente (ma non esclusivamente) da nettare e di una sola specie vegetale, melate ottenute da sostanze zuccherine vegetali secrete dalle piante o da insetti che si nutrono delle loro linfe o nettari extraflorali.

La composizione del miele dipende dalle fioriture o vegetali di origine. Le api elaborano le sostanze succherine raccolte, ma solo i loro enzimi e il loro lavoro  lo trasformano in miele.

I Mieli scuri sono più ricchi di sali minerali, come ribadito da diversi studi e da un bell'articolo, in proposito, presente nel nostro sito.

Questa tabella indica una composizione media.

 

 

POLLINE composizione

Deriva dalle antere dei fiori, parte maschile del fiore,  che le api   accumulano nelle cestelle e trasportano nell’alveare. E’ l’unica proteina che entra nell’alveare, viene conservato nelle celle, impastato con miele e così conservato per l’alimentazione delle larve.

Il polline, granuli di dimensioni  tra 20 e 40 micron, é l’elemento fecondante dei fiori corrispondente alla parte maschile di questo. Durante la sua raccolta il polline o può venire volontariamente o involontariamente a contatto con lo stimma del fiore (parte femminile) favorendo così l’impollinazione.

Acqua   tra il 10 e il 20%        Protidi  tra il 10 e il 35%      Glucidi   tra il 15 e il 40%   Lipidi   tra  l'1   e  il 10%

Della parte proteica si conoscono  i vari aminoacidi che la compongono, sia liberi che combinati

acido glutammico

Isoleucina

fenilalanina

arginina

Leucina

treonina

cistina

Lisina

triptofano

istidina

Metionina

valina

    Sostanze minerali ed oligoelementi:

potassio

magnesio

calcio

fosforo

silicio

zolfo

manganese

rame

ferro

Cloro

 

 

 

 Tra le vitaminica:  provitamina A, B1  o tiaminaB2 o riboflavina B3 o vitamina PP o nicotinamide, B5 o acido pantotenico, B6 o piridossina, B7 o mesoinositolo,

 B8 o vitamina H o biotina, B9 o acido folico, B12 o cianocobalamina, C o acido ascorbico, D o fattore antirachitico o calciferolo,  E4 o tocoferolo.

  Vi sono anche Enzimi (fermenti: fosfatasi , amilasi , invertasi),  altri costituenti  in quantità (Rutina, sostanze acceleratrici della crescita, presente in quantità variabile per ogni polline, sostanze antibiotiche, pigmenti  che conferiscono ai pollini la loro tipica colorazione).

  Naturalmente , pur essendo sempre polline, quello diogni pianta ha caratteristiche proprie e composizione variabile nelle quantità e componenti.

 

Propolis composizione

La propolis é resina delle piante raccolta dalle api, si presenta sotto forma di massa brunastra di colore molto variabile a secondo del vegetale e luogo di provenienza. Ha sentore  resinoso, aromatico. Viene raccolta dalle api per il suo potere conservante e battereostatico. Si compone di:  resine e balsami 50-55%, cera   25-35% , olii essenziali   0,5% , Polline  5%,altre sostanze 5%  

Le resine sono composte da: Terpeni, Polisaccaridi e acidi uronici, Acidi aromatici (benzoico e cinnamico) ,  Aldeidi aromatiche (vanilina),  Acido caffeico, ferulico, cumarico e loro esteri ,  Cumarine ecc.

La componenete cerosa è composta da:  Acidi grassi (miristico) ,Ossiacidi , Lattoni , Acetossibetulenolo (terpene del gruppo del cariofillene) ,Xantorreolo , Pterostilbene , Acido sorbico ,  Aminoacidi ,    Vitamine dei gruppi B (B1, B2, B6, PP)  C  et  E

Nella parte di primario interesse troviamo i flavonoidi. Sono stati identificati flavoni, flavonoli, flavononi.

 

PAPPA REALE composizione

La pappa reale è una secrezione prodotta dalle ghiandole ipofaringee delle api operaie più giovani  e viene utilizzata dalle api come nutrimento per le piccole larve (fino a tre giorni di età) e per l'ape regina (per tutta la sua vita) 

La pappa reale contiene in media:

Acqua (g): 66
Proteine (g): 10
Lipidi(g): 6
Colesterolo (mg): 0
Carboidrati disponibili (g): 14
Amido (g): 0
Zuccheri solubili (g): 14

Le vitamine presenti in grande quantità sono la Tiamina (B1), Riboflavina (B2), Nicotinamide (B3 o PP), Acido Pantotenico (B5), Piridossina (B6), Mesoisositolo (B7), Biotina (Be o H), cido folico (B9). Presenti in piccolissime quantità sono la Vitamina A, Vitamina C, Vitamina D, Vitamina E.

Il contenuto lipidico è, da molti punti di vista, una caratteristica molto interessante della gelatina reale. La frazione lipidica è costituita per l’80-90% in peso da acidi grassi liberi con strutture molecolari insolite nonché rare. Essi sono principalmente acidi grassi idrossilati o acidi dicarbossilici a corta catena comunemente contenuti in alimenti di origine animale e vegetale. Questi acidi grassi sono responsabili della maggior parte delle proprietà biologiche associate alla gelatina reale.

I sali minerali contenuti in maggior quantità sono, in ordine decrescente K, Ca, Na, Zn, Fe, Cu e Mn, con una forte prevalenza del potassio.